Numero speciale n° 151 con gli scritti di Gaspare Cannizzo

E' con vero piacere che segnaliamo questo numero speciale, voluto da Anna Cannizzo, in omaggio al padre. Conoscevamo la maggior parte degli articoli proposti ma è stato con vera commozione che li abbiamo rivisti, raccolti in una veste elegante.

Segnaliamo, tra gli altri, alcuni articoli di raffinata acutezza:

  • "Gli scacchi e la scacchiera" tratto dal n° di Ottobre '79
  • "Cenni sulle Vie iniziatiche" tratto dal n° di Ottobre '78
  • "Iniziazione e contro iniziazione" tratto dal n° di Luglio '73

Crediamo che possa essere un ottimo "libretto" per giovani e meno giovani. Un libretto per orientarsi, in cui si parla di tradizione con quel distacco e quella serenità che hanno sempre contrassegnato il lavoro di Gaspare Cannizzo.

Indipendentemente dal suo ruolo e dalla sua funzione all'interno di gruppi con ritualità consolidate, Cannizzo ha mantenuto un atteggiamento oggettivo, privo di quell'enfasi dottrinale o quella vis polemica che hanno caratterizzato tanti altri esponenti del mondo cosiddetto "tradizionale".

Noi lo abbiamo conosciuto parecchi anni or sono, con quel suo caldo e leggero accento palermitano. Abbiamo conosciuto la sua cordialità e intelligenza, priva di qualsiasi prosopopea.

Ci sarebbe ancora molto bisogno di uomini profondamente semplici come lui. O, se preferite,... semplicemente profondi.

Complimenti ad Anna Cannizzo per la bella iniziativa; un grazie dal sottoscritto e, ne sono sicuro, anche da tutti coloro che hanno conosciuto suo padre o di persona o attraverso la sua opera.

C.L.

Fai il LOGIN o REGISTRATI per inserire commenti