altSegnalazione di Simmetria.
 

Durante la nostra recente visita alla Basilica di Collemaggio ci siamo imbattuti nella piccola chiesa (chiusa ovviamente) di S.Maria degli Angeli
Quella che potete vedere è un'immagine che non necessita di particolari commenti.
Quando parliamo di degrado spirituale, dovremmo parlare anche dell'ignoranza abissale che denotano i piccoli "scrivani fiorentini" che si adoprano in queste infami deturpazioni. Non è la sola, non è la prima e non sarà l'ultima scritta su un muro. Per quanto ci riguarda non vale il "perdona loro perché non sanno quello che fanno".
Perché noi sospettiamo che lo sappiano benissimo e che, liberi da ogni pena, se ne freghino alla grande. Perché la dichiarazione al mondo con scritte cubitali, ad alto volume, per così dire, del proprio orgoglio e del proprio IO è talmente "tollerata" anzi aiutata che colui che delinque in tal modo non è neanche più consapevole del danno che arreca al patrimonio artistico e spirituale. Sono decenni che la comunanza socio-disagiata viene aiutata ad... esprimersi. Recentemente, in un servizio televisivo alcune intellighenzie nostrane si sono complimentate del fatto che un altro innamorato avesse imbrattato cinquecento metri di asfalto con le sue scempiaggini. Vi prego, sporcate i muri, le carrozze dei treni, attaccate lucchetti, perché così vi "esprimete" e se non lo fate poi potreste avere delle sindromi terribili e invece della bomboletta vi potrebbe venire l'intenzione di usare la pistola.
Ecco, quest'imbecille sublime e romantico, si è "espresso" nella facciata di una chiesa. Ma non è sua la colpa. Perché una società che consente a un singolo disadattato di fare un opera del genere, e magari ci ridacchia su, è una società malata. Se un uomo si permette uno scempio del genere su un patrimonio che è anche suo, cosa vuoi che glie ne freghi dei conflitti nel Darfur o della "fame nel mondo". Siamo alla frutta, al dolce, al caffé e all'ammazzacaffé.

Fai il LOGIN o REGISTRATI per inserire commenti