Cerca nel sito

Prossimi Eventi

poliedro attivita

Registrazione Newsletter

 

Domenica 2 Marzo ore 15,00
Roma - Via Grazioli Lante 13
(P.le Clodio)
Il convegno è a numero chiuso: massimo 60 posti, occorre prenotarsi.

 

Spesso il linguaggio tra gli studiosi di ermetismo e di mistica è stato assai aspro e contrappositivo. Così, ad esempio, fu per alcuni seguaci della linea di Guénon ed altrettanto per quelli di Evola. Non fu così per i mistici-filosofi-ermetisti della linea renana e altrettanto si può dire per molti esponenti del neoplatonismo rinascimentale. Il concetto della “passività” spesso attribuito alla mistica e di “attività” attribuito all’ermetismo si incrociano in modo assai interessante nel settore delle cosiddette “esperienze” spirituali, invocative od evocative che siano, che si presentano con caratteri assai differenti nel mistico e nell’ermetista. Dove gli eroici furori bruniani, si confondano con l’eros di Jacopone è assai difficile dirlo. In questo piccolo convegno, riservato a pochi, ci proponiamo di affrontare con semplicità e rigore questo aspetto che è forse uno dei più straordinari di qualsiasi esperienza spirituale.

Relatori:

  • A.M.Partini: Le basi del simbolismo alchimico-ermetico (dagli egizi al rinascimento italiano)
  • C.Lanzi: Simbolismo ermetico, musica, e rappresentazione della esperienza religiosa.
  • G. Ersoch: Le nozze chimiche di Rosenkreutz e la fiaba
  • P. Lazzaro: Ermetismo cristiano ed esperienza mistica
  • V. Dordolo: Le visioni dei mistici russi e l’esperienza di Dio.
  • A. De Luca:Mistica:esperienza dell’essenza antinomica del mistero

Fai il LOGIN o REGISTRATI per inserire commenti