Cerca nel sito

Prossimi Eventi

poliedro attivita

Registrazione Newsletter

l giorno 12 Aprile 2015 si è svolto, nella sede di Simmetria, l'atteso incontro tra il prof. Mariano Bizzarri e l'Ing. Claudio Lanzi sul tema Alchimia e Quadrati magici.

E' stata una serata molto seguita che ha impegnato oltre i limiti dell'accoglienza la nostra piccola sede e ci scusiamo per i sacrifici di coloro che hanno dovuto... restare in piedi. E' stata effettuata una registrazione che contiamo di mettere in onda, al più presto nelle sue parti salienti insieme alle ultime dei vari relatori.
Il tema dei numeri, dei ritmi (e perciò del suono e del movimento) che incontrano l'universo delle trasmutazioni della materia e lo definiscono secondo l'ordine e la gerarchia, è stato parzialmente modificato dalla cultura tardo rinascimentale che ha finito di occuparsi prevalentemente di spagiria. Oggi il tema alchemico è confinato completamente al di fuori della scienza accademica; viene considerato o materia "stregonesca" o un anticipazione della chimica o, peggio, è precipitato nella brodaglia new age. Da qualche parte, nell'ambito di alcune cattedre dedicate alla storia dell'ermetismo è oggetto di analisi storica.  

Ma la chimica della vita, sulla base di quanto emerso dall'incontro con Lanzi e Bizzarri, è fatta di onde, di ritmi e di vibrazioni; è fatta di soffio, di calore e di umido che agiscono sulla materia. E' fatta di germinazione, di putrefazione e di rinascita. Ed è fatta d'amore. Senza tale integrazione fra la disciplina, la sapienza dei numeri e il principio metafisico alato che accende il processo, non ha senso parlare di scienza alchemica. 
I due relatori hanno cercato di proporre, nel breve spazio di un'ora una visione diversa, totalizzante, più ampia e antica dell'universo alchemico, dove la cosmogonia si fonde con la trasformazione dell'uomo e il ritorno alla sua Origine.

 

Fai il LOGIN o REGISTRATI per inserire commenti